AniBags e la borsa funzionale.

Borse in morbida pelle che  uniscono stile e praticità per mamme chic o giovani indaffarate.

Dal Venezuela a Roma per dedicarsi all’artigianato Made in Italy. Ani Garofalo trovato la sua passione: disegnare e creare borse e pochette. Ani è una bomba di idee ed energia ma soprattutto è una donna concreta. Sposata e mamma di 2 bambini, ha capito che la moda scomoda non dura a lungo. Così fa del suo punto di forza la praticità, la leggerezza e la semplicità delle linee. E le sue borse diventano insostituibili.

IMG_6829
Ani Garofalo

Da dove nasce il nome AniBags?

Ani (o Anita) è il soprannome per Ana  e mi è  stato affibbiato dalle mie amiche di studi quando sono arrivata a Roma 22 anni fa dal Venezuela. Come dice una mia amica romana “Già il tuo nome è tutto un programma!”

Come nasce un tuo prodotto?

Osservo. Guardo molto quel che accade intorno a me, le persone che incontro tutti i giorni e le loro abitudini. Parto da questo per capire cosa vogliono le mie clienti. Per me il design deve essere bello ma soprattutto FUNZIONALE. Quindi cerco materiali super leggeri, faccio linee semplici e scelgo colori e accostamenti particolari ma che si possano usare con tutto. Quando ho identificato il modello taglio la pelle e la cucio. Per me non è importante seguire la moda o addirittura le stagioni ma dare un prodotto esclusivo e pratico.

In che modo interpreti l’Italianità nei tuoi prodotti?

Proprio creando un prodotto bello e allo stesso tempo funzionale perché è questo che l’Italia mi ha insegnato da sempre. E poi la materia prima. L’Italia vince su tante cose perché la materia prima che ha a disposizione è eccellente. Tutte le mie borse sono realizzate interamente con materiali italiani. Sono metà italiana e vivo in Italia da tanti anni: per me il Made in Italy non ha rivali!IMG_5589

Cosa facevi prima di questa avventura?

Ho iniziato nell’atelier di alta moda di Ettore Bilotta, quello che ha appena disegnato le nuove divise di Alitalia. Lui mi ha insegnato ad amare il Made in Italy …vedi, cito l’Italia ovunque!  Allo stesso tempo insegnavo Storia del Costume e della Moda alla Scuola di Moda Ida Ferri per potermi pagare un corso di modellistica. Da lì nasce la mia passione per il taglio e i cartamodelli. Adoro pensare in bidimensionale per poi realizzare ottimizzando il più possibile…….

Le tue esperienze precedenti in che modo influenzano la tua nuova attività?

Io sono una ex ballerina classica e porto nelle mie borse linee pulite, eleganti, leggere. Nella danza il corpo si plasma, si trasforma, perdendo peso e forma ma senza cambiare realmente… proprio come le mie borse; è per questo che diventano un’estensione del nostro corpo. E poi, sicuramente, fare la mamma ha aggiunto l’aspetto pratico e funzionale. Tante mie borse non hanno la chiusura e sono molto capienti per poter infilare velocemente tutto; chi è mamma mi può capire….

IMG_6828

Quale è l’aspetto che ti dà più soddisfazione in questo lavoro?

Io adoro il processo creativo sviluppare un cartamodello per me è una sfida dalla quale traggo forse più soddisfazione, mi rilassa, mi distrae entro in catarsi……

Sogno nel cassetto?

A me servirebbe un baule più che un cassetto!!! ma il vero sogno sarebbe non smettere mai di sognare…….

…e allora grazie Ani e in bocca al lupo!!

SHOP ON-LINE: www.forfriendsonly.it

IMG_6732

IMG_6824sIMG_6784

IMG_5412TotebagRigheVerdi01

Un pensiero su “AniBags e la borsa funzionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...