Parco dei Principi e Croce Rossa. Una certezza da 20 anni.

Arrivata a Roma da pochi anni mi è subito stato chiaro che gli appuntamenti fissi per la beneficienza fossero la vendita di San Pietro (di cui parlerò in un’altra occasione) e quella al Parco dei Principi per la Croce Rossa Italiana.  

 Anche quest’anno quindi ho fatto il consueto giro con la rassicurante certezza di trovare sempre le stesse cose e lo stesso stile. Va subito detto, infatti, che non è una vendita particolarmente glamour ma un insieme di prodotti artigianali molto classici mescolati a venditori di abbigliamento, gioielli e accessori vintage di lusso. La cosa sarebbe carina se l’esposizione fosse gestita logisticamente meglio mentre, confesso, il dubbio tra “vero o usato?” Coglie ogni 3 metri. E dato che chiedere potrebbe non essere colto come un complimento..si tira dritto.

Detto questo l’esposizione vede tutto un primo piano ammezzato con 3/4 banchi di vintage bello e caro e un grande spazio di 3 o più produttori di bigiotteria sicuramente molto carina e con un buon prezzo. Capofila o I Bijoux di Alice.


 Scendendo della grande sala convegni allestita per la vendita si trovano almeno 50 venditori. L’atmosfera è un po’ confusionaria, ogni tavolo è riempito all’inverosimile di merce e spesso non si capisce di chi siano i prodotti esposti (alcuni dividono il banco con altri artigiani).


In ogni caso io non mi fermo difronte alle prime apparenze e mi lancio. Sempre presenti gli splendidi vestiti da bambini, cappottini, pagliaccetti e vestitini del famoso negozio Il Quadrifoglio (ormai chiuso da qualche anno).

 Sempre per bambini il dolcissimo banco di 123stellakids con gift box e arredi per le camerette dei più piccoli. Divertenti lampade con peluches o ancora quadretti personalizzati. Cercherò di scoprire di più su di loro!

 Dal mondo dei bambini passo al banco di Innbamboo che vende a €15 sciarpe in fibra di bamboo famosa per le sue qualità di assorbire l’acqua e essere molto traspirante. La cosa più interessante? Pare che i batteri non sopravvivano nella fibra di bamboo più di 24 ore e che questa sua azione antibatterica renda il tessuto sempre fresco e senza cattivi odori. Fantastico!!

 Infine trovo delle borse molto interessanti modello piccole con tracolla  realizzate in velluto intrecciato di La Senorita Perez.

 Ultime borse che riporto sono quelle di Rock’o-co che avevo già notato l’anno scorso; carine, con tessuti glàm come lo scozzese o il bouclè . Prodotti semplici e a buon prezzo. Ideali per una amica che ama la moda …ma non troppo!

Concludo citando 3 miseri banchi di prodotti alimentari relegati nel fondo della sala. Insomma, una vendita che non stupisce nè innamora ma che, per chi è amante dei mercatini come me, merita un passaggio veloce (30/40min) con qualche contante in tasca e la voglia di fare della beneficienza. Comprata un cosina per sfizio via! A passeggiare a Villa Borghese. Sempre sperando in una magnifica giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...